Il dialogo nella città di Noale

Archivio per ottobre, 2015

71ª COMMEMORAZIONE DEI CADUTI PARTIGIANI DI VIA PARAURO

Commemorazione Parauro

Monumento del Parauro

Annunci

Sui 40 posti di Ospedale di Comunità: “Una linea chiara, mantenerli nella struttura pubblica”

Il Partito Democratico di Noale sui 40 posti di Ospedale di Comunità: “Una linea chiara, mantenerli nella struttura pubblica”

Il Partito Democratico di Noale esprime la propria ferma contrarietà, di fronte alla possibilità che in Consiglio Regionale, nella seduta fissata per giovedì 1 ottobre,  possa passare nel maxiemendamento alla revisione della Finanziaria regionale 2015 quel comma che prevede l’abrogazione dell’articolo 22: quello che confermava l’assegnazione definitiva dei 40 posti letto di Ospedale di Comunità (ODC) alla struttura pubblica.

Sarebbe l’ennesimo scandalo di una vicenda piena di colpi di scena: prima la giunta regionale con le schede ospedaliere  e territoriali del 2013 individua la struttura pubblica “P F Calvi” di Noale come sede dell’Ospedale di Comunità assegnandovi 40 posti letto; successivamente conferma tale scelta con delibera 2718/2012 dove vengono indicati i criteri secondo i quali l’ODC sia inserito in strutture pubbliche, parzialmente o totalmente dismesse, sede di Distretto e di Medicina di Gruppo. Poi, invece, la scelta dell’Atto Aziendale dell’ULSS13 indica una struttura privata, la RSA Relaxxi, quale destinazione dell’ODC.

A seguito del confronto in Conferenza dei sindaci dell’ULSS13 e dell’audizione del presidente Checchin in V Commissione regionale Sanità, avviene il ripristino delle regole con un articolo inserito nella Legge Finanziaria regionale 2015 approvato dal Consiglio regionale.

Oggi, proprio questo articolo – che non fa altro che riportare le decisioni alle regole inizialmente poste dalla stessa Giunta Regionale – è messo in discussione, nuovamente, in Consiglio.

“Una situazione schizofrenica – dichiara il nostro consigliere regionale Pigozzo – in cui la Giunta Regionale dà indirizzi, li contraddice, riceve raccomandazioni di coerenza dal proprio Consiglio, e poi…li disattende, imponendo una linea sull’Ospedale di Comunità che è tanto incoerente  quanto dannosa. Piuttosto che vanificare il ritorno all’ordine, la Giunta Regionale farebbe bene a erogare lo stanziamento per l’ODC, cosicché possa cominciare a servire i cittadini il prima possibile nell’Ospedale Calvi”

“Quello che serve – dichiara l’Assessore ai Servizi alla Persona del Comune di Noale, Gianni Zen .. è il ritorno all’ordine naturale delle cose: investiamo nelle strutture pubbliche del nostro Comune, le quali stanno letteralmente cadendo a pezzi. Parallelamente sosteniamo la proprietà privata della nostra RSA per i servizi che può offrire e quelli che può implementare, non per servizi che trovano la giusta collocazione nel patrimonio collettivo”.

IL PD di Noale chiede l’immediato convocazione del Consiglio Comunale affinche’ venga deliberato che  i “40 posti “ letto relativi all’Ospedale di Comunità (ODC) rimangano alla struttura pubblica “ospedale PF Calvi”.

Il PD di Noale chiede al Sindaco Patrizia Andreotti di attivarsi  “ immediatamente “  per richiedere al Presidente del Consiglio regionale di non procedere con modifiche  “ all’ emendamento approvato in sede di deliberazione del bilancio regionale  tra i cui firmatari risulta il consigliere regionale Pigozzo e votato dalla maggioranza del Consiglio Regionale del Veneto “.

IL PD dI Noale illustrerà a tutta la Popolazione quanto richiesto e la sua ferma opposizione al favorire  per quanto concerne l’Ospedale di Comunità ( ODC) strutture private a scapito di quelle pubbliche,.

Approvato il 29.9.2015 Circolo PD di Noale